Pasq. Mormino & Figlio - Fitofarmaci e correttivi per l'agricoltura - Dal 1820 a Termini Imerese

info@mormino.it

Tel.: +39 091 814 10 04

Cell.: +39 335 71 70 567

Fax.: +39 091 814 15 12

Liquizol M

Antioidico in pasta fluida ad elevata adesività e persistenza

Prodotto ammesso in Agricoltura Biologica

Composizione: 49,5% di Zolfo (= 670g/litro) - Miscibilità: miscibile con i più comuni antiparassitari ad eccezione di quelli a reazione alcalina, oli minerali, captano, diclofluanide

Registrazione: n. 1936 del 2/1/1976 

Formulazione: pasta fluida - Confezioni: barattoli da 1 litro (in cartoni da 12 pezzi); taniche da 5 e 10 litri - Tempo di carenza: 5 giorni.

1 litro di LIQUIZOL M pesa 1,350 Kg

Caratteristiche: Il LIQUIZOL M è un antioidico, ad azione preventiva e curativa, in pasta fluida ad alta adesività e persistenza. Il processo di lavorazione di questa formulazione, in pasta effettivamente fluida e stabile, conferisce alle sue particelle una finezza estrema (90% inferiori a 6 microns) ed una elevata adesività con un’ottima resistenza all’azione dilavante delle piogge. (Vedi Informazioni Tecniche).

L'aggiunta di bagnanti-adesivanti è da evitare poiché il LIQUIZOL M può essere adoperato come tale, essendo dotato di ottime adesività e bagnabilità. evitare le irrorazioni a pieno sole nelle giornate calde.

Applicazioni

DOSI D’IMPIEGO: 
Le dosi più alte sono da utilizzare in presenza di condizioni favorevoli ai patogeni

Colture Dosi
VITE ml 290-450/hl (g 400-600)/hl di acqua (se i volumi di acqua sono inferiori a 1000 L la dose d’impiego deve essere  kg 4-6/ha)
Nei vigneti particolarmente sensibili all’Oidio o in casi di emergenza
ml 600-740/hl (g 800-1000)/hl di acqua (se i volumi di acqua sono inferiori a 1000 L la dose d’impiego deve  essere kg 8-10/ha)
MELO ml 180-330/hl (g 250-450)/hl di acqua
PESCO ml 290-450/hl (g 400-600)/hl di acqua
NOCCIOLO ml 220-370/hl (g 300-500)/hl di acqua
FRAGOLA ml 220-370/hl (g 300-500)/hl di acqua
ORTAGGI ml 150-220/hl (g 200-300)/hl di acqua
BIETICOLTURA L 3,7-5,2/ha (Kg 5-7/ha) diluiti in 500-600 L di acqua
CEREALI (Frumento, Orzo, Segale) intervenire alla comparsa delle prime pustole nell’ultima foglia: L 3,7-5,2/ha (Kg 5-7/ha) diluiti in 500-600 L di acqua
GIRASOLE, SOIA L 3,7-5,2/ha  (Kg 5-7/ha) diluiti in 500-600 L di acqua
FLOREALI, ORNAMENTALI, FORESTALI ml 220-370/hl (g 300-500)/hl di acqua

Nota: Prove di lotta contro l'Escoriosi della Vite (Phomopsis viticola) sono state effettuate dall'Osservatorio delle Malattie delle Piante di Verona (1986) su varietà di vite "Rondinella” alla dose di 600 ml/hl (800 g/hl). Il grado di efficacia del Liquizol M è stato pari a quello del Mancozeb e superiore a quello di uno zolfo bagnabile all'80%, questa superiorità è dovuta alla maggiore adesività e capacità di penetrazione dello Zolfo in pasta fluida. 
Lo Zolfo è efficace pure contro Ruggine, Septoriosi, Fusariosi del Frumento; esplica anche un'azione contro le Eriofidi della Vite e del Pero (P.L. Graziano – Lo Zolfo in Agricoltura - CIZ pag. 66).

È stato provato che l’aggiunta di piccole dosi (50-100 ml/hl) di LIQUIZOL M ai normali trattamenti sui Peschi, ha un effetto cosmetico e migliora la qualità dei frutti.

Il LIQUIZOL M  infatti svolge anche un’azione nutritiva.

Il LIQUIZOL M, impiegato a dosi elevate, per la sua formulazione in pasta fluida non è fitotossico, anche su colture sensibili allo Zolfo. La sua efficacia antioidica è paragonabile a quella dei prodotti sistemici.

Prove con LIQUIZOL M effettuate in Valdarno su varietà Canaiolo nero – vitigno molto delicato e sensibile anche allo zolfo - alle dosi di 1 lt per ettolitro ha dato una completa copertura antioidica con trattamenti effettuati ogni 10 - 11 giorni, senza alcun effetto fitotossico e senza i problemi di assuefazione dati dai prodotti sistemici.

LIQUIZOL M  è  efficace sempre!

Sulla Vite, i trattamenti eseguiti al germogliamento bloccano lo sviluppo dei tralci a bandiera, tipici delle infezioni oidiche miceliali, riducendo il rischio dello sviluppo precoce della malattia.

Sulla Barbabietola, impiegato ai primi sintomi di Oidio, assicura un'ottima protezione ed esplica oltre ad un'azione preventiva, anche un'azione curativa; inoltre l'effetto nutrizionale del LIQUIZOL  M apporta evidenti vantaggi sul grado polarimetrico e sulla estraibilità.

"... Le moderne tecnologie di marcaggio hanno consentito di evidenziare come lo Zolfo (S), applicato per via fogliare, riesca a superare gli strati cuticolari ed a migrare, come nel Frumento, dalla foglia bandiera sino alle cariossidi. Quindi lo Zolfo è un elemento che somministrato dall'esterno per mezzo dei trattamenti fogliari, penetra in parte per via fogliare e viene assimilato nei processi metabolici nella pianta trattata, migliorando qualitativamente la produzione..."

(L.Taraborrelli - Sviluppo e prospettive dello zolfo micronizzato in agricoltura  -  Informatore Fitopatologico 9/87-pag.21)

Consente di preparare, con estrema facilità, delle miscele perfettamente omogenee con il vantaggio di creare sulla vegetazione irrorata una persistente barriera contro i funghi.
Nelle pompe a basso volume, in cui le dosi di fitofarmaci devono essere disperse in un volume ridotto di acqua, il LIQUIZOL  M dà dei vantaggi inequivocabili, perché si diluisce in acqua, anche ad alto dosaggio, istantaneamente e completamente, senza alcun rischio di intasamento degli ugelli.
La particolare formulazione in pasta fluida crea sulle particelle di Zolfo una patina:
- che rilascia gradatamente il principio attivo, permettendo al LIQUIZOL  M di svolgere un'attività antioidica persistente e duratura;
- elimina qualsiasi effetto fitotossico sia quando impiegato sulle colture sensibili allo zolfo, sia quando impiegato ad alte dosi (circa 13 kg/ettaro); 
inoltre per la sua elevata adesività, non viene facilmente dilavato dalle piogge ed esplica un'efficacia superiore a tutti gli altri tipi di zolfi bagnabili.